HOME informazioni tecniche mm piccozza

    

La piccozza varia nelle forme, nei materiali e nelle caratteristiche tecniche, in base al tipo di attività alpinistica che si intende fare.
     Ci sono quelle per utilizzo su roccia, su canali invernali innevati ma privi di ghiaccio, quelle per progressione su ghiacciaio, quelle adatte alla risalita di cascate ghiacciate e così via. Per quanto detto risulta quindi molto difficile individuare delle caratteristiche generali di riferimento. Quindi per la descrizione, faremo riferimento alla piccozza classica, da usare su canali in forte pendenza e difficoltosi, ma assolutamente privi di ghiaccio.
     La piccozza è composta da:

  • Becca, che deve essere ricurva verso il basso, più accentuata, più ha forti caratteristiche tecniche. La becca deve essere dentata per facilitare la presa sulla neve.
  • Paletta, sul lato opposto alla becca, da utilizzare in caso di neve molle, oppure con neve dura per fare i gradini.
  • Manico, che ovviamente serve per poter impugnare nel miglior modo possibile la piccozza, normalmente nel tratto basso dell’impugnatura è rivestito da materiale antiscivolo, per evitare di perdere la presa.
  • Puntale che è di aiuto, quando incorre la necessità, nel piantare la piccozza nella neve dura.

piccozza